Quella della Macelleria Salumeria Beccalli è la storia prima di tutto delle persone che l’hanno fatta nascere e crescere. E’ la storia di una famiglia che con la propria dedizione e con la propria competenza è riuscita a creare una realtà che negli anni si è saputa distinguere per la propria qualità.

Gli inizi

La gestione Beccalli prende il via nel 1961, quando Giuseppe e il fratello Stefano, affiancati dalle mogli Luigia e Annamaria rilevano il negozio di Cesare Riva. I due affinano presto le proprie capacità dopo aver appreso il mestiere in gioventù nei difficili anni del secondo dopoguerra, quando lavoravano come garzoni in una macelleria del territorio; in breve la loro abilità nella macellazione della carne e nella preparazione degli insaccati li rende due dei migliori “cervelée” (come si usava dire in dialetto brianzolo) della zona, rendendo la Macelleria Salumeria un esercizio riconosciuto ed apprezzato. Apporto fondamentale in questi anni è inoltre fornito dal fratello di Luigia, Peppino, macellaio milanese che assicurava la propria competenza collaborando nei fine settimana e aiutando i fratelli, seguendoli nelle diverse cascine nel lavoro di preparazione delle carni.

Gli anni Settanta: il passaggio di consegne

Gli anni Settanta sono un decennio di grandi cambiamenti per la famiglia Beccalli: il 1975 vede l’uscita dalla società di Stefano e Annamaria; nel 1976 viene a mancare il titolare unico Giuseppe: è una grave perdita che pone il peso della gestione del negozio sulle giovanissime spalle del figlio Antonio Angelo, che aveva incominciato a lavorare solo due anni prima come collaboratore. Con tenacia e dedizione “Antonello”, insieme alla madre Luigia e grazie ai preziosi consigli dello zio Peppino, apprende l’antica arte familiare e riesce a traghettare la Macelleria Salumeria Beccalli in una nuova fase, assumendo il controllo dell’attività e salvaguardandone la tradizione.

Dopo anni di duro lavoro insieme alla madre, Antonello trova una valida ed importantissima spalla nella sua sposa Augusta, che lo affianca nell’amministrazione della macelleria e che gli regala i figli Marta e Stefano.

La famiglia oggi

La Macelleria Salumeria Beccalli è dunque oggi condotta da Antonello, capofamiglia che dirige l’attività con la propria esperienza fedele alle tradizioni e ai metodi appresi dai parenti predecessori. Un artigiano della carne, capace di rendere inconfondibili ed apprezzati propri prodotti. Al suo fianco si trova la moglie Augusta, grande esperta di formaggi e addetta all’aspetto gastronomico: opera sua sono i piatti tipici della cucina locale, che vengono apprezzati nelle degustazioni della Cantina.

Un ruolo fondamentale è ricoperto da Marta e Stefano, che dopo aver osservato per anni i genitori hanno appreso le tecniche del mestiere, divenendo depositari dell’antica arte familiare e garanti della sua qualità. Marta è Dottoressa in Giurisprudenza e specializzata con un Master di Secondo Livello in Psicopatologia Forense e Criminologia Critica; si sta formando come sommelier AIS ed è il vero motore propulsore del negozio, responsabile di ogni aspetto organizzativo e gestionale. Una forza imprescindibile per l’esercizio. Stefano, il più giovane, è sommelier certificato AIS nonché laureando in Enologia: è il referente principale per l’enoteca della Cantina del Becca, una garanzia di competenza e professionalità nonostante la giovane età.

Tradizione e rinnovamento: da oltre cinquant’anni la famiglia Beccalli rappresenta una certezza, offrendo un servizio affezionato e prodotti di una qualità tramandata di generazione in generazione.

ph. Monica Sapio e Federico Villa